Poggio Al Tesoro Dedicato a Walter Bolgheri Superiore 2016

Poggio Al Tesoro Dedicato a Walter Bolgheri Superiore 2016

Venditore
Poggio Al Tesoro
Prezzo di listino
124.00€
Prezzo di vendita
124.00€
Tasse Incluse. Spese di spedizione calcolate al checkout.
La quantità deve essere 1 o superiore

Poggio Al Tesoro Dedicato a Walter Bolgheri Superiore 2016


Il terroir di Bolgheri, con la sua vicinanza al mare e l'incredibile esposizione al sole, consente a Cabernet Franc di prosperare. In questo microclima, il Cabernet Franc vinificato come un singolo vitigno esalta le sue sfumature speziate e acquista eleganza e profondità. Il vino prende il nome da Walter Allegrini e simboleggia l'amore che provava per questa terra.

Il colore intenso testimonia immediatamente la ricchezza di questo vino, che è poi confermato da aromi di more, pepe ed eucalipto che si fondono armoniosamente e creano una profondità incredibile. Colpisce per come riesce a sostenere una struttura impressionante con leggerezza e tensione, rendendola potente ma allo stesso tempo agile al palato.

Particolarmente adatto a piatti di carne ricchi e succulenti, come agnello, piccione, anatra e lepre, nonché a stufati e carne brasati nel vino rosso. Perfetto con una raffinata selezione di formaggi stagionati. Servire a 16-18 ° C e aprire almeno un'ora prima di bere.

Quando arrivi a Bolgheri e inizi a muoverti lungo le sue strade più famose, il celebre viale alberato di cipressi, la losca e suggestiva autostrada Bolgherese, ti rendi conto che questo non è un terreno pianeggiante, ma piuttosto una serie continua di terrazze, alture e declivi che , dalle colline ad est, la pendenza gradualmente e dolcemente verso il mare.

E se ti muovi attentamente lungo tutte queste strade, il colore del suo suolo non ti sorprenderà mai perché sfumerà gradualmente da una tonalità giallastra a una tinta come l'abbronzatura, come la goccia di caffè che ha macchiato il tuo latte al mattino, e poi diventa più marrone e poi più rosso e poi di nuovo marrone quando ti avvicini alle colline di Castiglioncello. Ed è qui che è iniziata la straordinaria avventura viticola di questo terreno, che è stata trasformata, in pochi decenni, da un luogo ordinario, anche malsano, a causa delle zanzare portatrici di malaria, a uno celebrato, desiderato e ricercato. Un luogo magico che ha dato un senso agli sforzi umani, che ha ripagato abbastanza abbondantemente il loro lavoro; la terra che mescola e fonde i suoli distanti e contrapposti tra loro, dalla terra e dal mare, creando una miscela unica e originale di elementi.