Dom Perignon Bjork e Chris Cunningham Blanc 2006

Dom Perignon Bjork e Chris Cunningham Blanc 2006

Venditore
Moet e Chandon
Prezzo di listino
290.00€
Prezzo di vendita
290.00€
Tasse Incluse. Spese di spedizione calcolate al checkout.
La quantità deve essere 1 o superiore

Dom Perignon Bjork e Chris Cunningham Blanc 2006

Arte, vino e musica sono stati a lungo associati a causa delle loro ricompense soggettive. Tuttavia, il vino a parte il suo colore non ha alcuna espressione visiva, il mezzo per il piacere sono i suoi sapori sensoriali. In confronto, l'arte è visiva e la musica uditiva. Dom Perignon ha, negli ultimi cinque anni, intrapreso un progetto ammirevole ed entusiasmante, che mira ad estendere l'aspetto visivo del vino, collaborando con artisti di fama mondiale per rappresentare la loro grande cuvée: Karl Lagerfeld, David Lynch, Andy Warhol (studio) e Iris Van Herpen hanno collaborato con successo con Dom Perignon per creare design in edizione limitata.

Quest'anno Dom Perignon ha unito le forze con la cantante islandese di fama mondiale Bjork e la sua collaboratrice video di lunga data Chis Cunnigham per creare una bottiglia e un coffret in edizione limitata per l'eccezionale annata 2006 Blanc e l'annata 2004 Rose. Bjork e Cunningham hanno chiamato la loro creazione di Dom Pérignon "From Earth to Heart" e il loro design rappresenta un raggio di luce verde simile a un laser che brilla sulla bottiglia, perforando il vetro. Lo scudo sulla bottiglia riflette la luce laser mentre si infonde nel vino.

Le bottiglie collaborative di Dom Perignon aumentano di prezzo dopo il rilascio, a causa della loro produzione limitata e della forte domanda globale. Il rilascio di quest'anno è reso più avvincente dall'eccezionale qualità del Blanc del 2006, il Dom Perignon con il punteggio più alto degli ultimi decenni, dopo aver ottenuto 97 punti da Antonio Galloni e Richard Juhlin, rendendolo un'opportunità unica sia per investimenti che per consumi futuri. È un vino che i collezionisti dovrebbero avere nelle loro cantine. Lo chef de Cave Richard Geoffroy di Dom Perignon, ha descritto il 2006 come "generosa maturità aromatica", Aggiungendo:"È succosa e opulenta, e canta in modo insolito caldo e soleggiato mesi di luglio e settembre di quell'anno.”Inoltre, la Rose del 2004 ha anche ricevuto il plauso della critica universale ottenuto con 96 punti da Antonio Galloni e Richard Juhlin, rendendola una delle rose più belle della storia di Dom Perignon.